We’ve updated our privacy policy to meet new data protection laws. View Privacy Policy ›

Applicazioni di collaborazione

Ottimo software, utenti frustrati. Sembra familiare?

Le migliori applicazioni di collaborazione rendono i vostri utenti più produttivi, le tradizionali architetture IT li rallentano. Avete bisogno di un'architettura che sia progettata per aiutare la vostra comunità globale di utenti sparsi, mobili e in continua espansione a collaborare in tempo reale, altrimenti la loro esperienza ne risentirà.

La chiave è il modello di delivery

Le vecchie architetture non supportano la bassa latenza, la sicurezza e la vicinanza necessarie per consentire le prestazioni che la vostra azienda richiede. Gli utenti sono spesso troppo lontani dai cloud che servono le applicazioni che stanno utilizzando, e i collegamenti cruciali nella catena di distribuzione digitale che li collega sono inadeguati.

Le architetture di nuova generazione sfruttano l'interconnessione

Interconnection Oriented Architecture vi dà la velocità, la sicurezza e le prestazioni globali essenziali per la collaborazione digitale. Costruirla sulla Piattaforma Equinix™ vi dà il potere di interconnettere strategicamente persone, luoghi, cloud e dati ovunque, in qualsiasi momento, ad un costo inferiore.

Maggiore controllo:
su costi, risorse e agilità

Migliori prestazioni:
da reti, cloud e applicazioni

Maggiore sicurezza:
bypassando la rete Internet pubblica

Interconnection Oriented Architecture™


Una struttura collaudata e ripetibile per le aziende IT

Performance Hub ›

La pietra angolare della vostra strategia di IOA

Cloud Exchange ›

Connessioni dirette a più cloud

Data Hub ›

Storage privato, multi-cloud aziendale

Interconnection Oriented Architecture (IOA) di Equinix è un approccio di trasformazione per connettere persone, luoghi, cloud e dati. La ricerca di Forrester ha dimostrato che IOA riduce la latenza di rete di oltre il 40%, accelera i tempi di implementazione e aumenta il ROI di oltre il 300%.

Pronti per iniziare? Elaborate le basi per la prossima generazione del vostro IT ›