We’ve updated our privacy policy to meet new data protection laws. View Privacy Policy ›

Glossario Equinix

TermineDefinizione
Iscrizione accessoIl Portale clienti Equinix richiede l'assegnazione di un accesso di sicurezza. È possibile richiedere di "autorizzare l'accesso" o di "rimuovere l'accesso".
ACLElenco per il controllo dell'accesso. Utilizzato dai clienti per attivare e comunicare l'autorizzazione di accesso al sito di dipendenti e fornitori di terze parti approvati. I clienti possono mantenere gli ACL tramite GCP/ECP o contattando la reception del Global Service Desk (GSD) di Equinix.
AMAccount Manager
AMERAmeriche (Stati Uniti, Canada, Brasile)
APAsia Pacifico, nota anche come APAC
APCAAsia Pacifico, nota anche come AP
ARD Data di risoluzione alternativa
A-Side DemarcIl punto di demarcazione dell'ordine del cliente
ASTSInterruttore automatico di trasferimento statico
BACnetUn protocollo di comunicazione di dati per la creazione di reti di automazione e di controllo.
BASSistema di automazione dell'edificio.
BCIInformazioni sui contatti aziendali
BCMMonitoraggio del circuito derivato. Sistema di monitoraggio utilizzato per registrare e monitorare un singolo circuito elettrico. Parametri tipici che vengono monitorati includono amperaggio, tensione, fattore di potenza, potenza apparente (volt ampere), potenza effettiva (watt) e uso di energia (watt/ora). Il circuito derivato viene in genere definito come il circuito alimentato da un singolo interruttore o 3 da una serie di interruttori in un pannello con più interruttori.
BICSIServizio internazionale di consulenza sul settore edile
Pannello di chiusuraDispositivo montato in spazi a U inutilizzati di un rack che limita il flusso d'aria di ricircolo, anche chiamato pannello di riempimento o di tamponamento.
BMRLettore biometrico
BMSSistema di gestione degli edifici, sinonimo di BAS, AMS e altri strumenti informatici utilizzati per gestire le risorse del data center.
BOMDistinta dei materiali
BTUUnità termica britannica, un'unità di misura per l'energia. 1kWh = 3412btu. La capacità del sistema di raffreddamento è comunemente indicata in btu/h.
Flusso d'aria di bypassAria condizionata che non raggiunge l'attrezzatura informatica. Con ventilatori a velocità fissa (comuni nelle apparecchiature DX) un po' d'aria di bypass è inevitabile, e in assenza di contenimento è prudente che ce ne sia un po'. L'aria di bypass si può accidentalmente verificare con il passaggio di aria attraverso fori per il passaggio dei cavi, fori sotto i cabinet, mattonelle forate mal posizionate o buchi nei muri perimetrali della sala computer.
CGradi Celsius
CCCross Connect. Presso i centri IBX di Equinix, i Cross Connect sono semplici mezzi fisici, non circuiti. I clienti IBX possono utilizzare i Cross Connect per molteplici scopi, tra cui peering privato, fornitura di servizi, collegarsi a WAN (Wide Area Network) private o collegarsi al tessuto di commutazione centrale.
C/HRaffreddamento/riscaldamento
CabCabinet per alloggiare le apparecchiature IT, chiamato anche rack
CACSistema di contenimento con corridoio freddo che indirizza l'aria fresca dagli impianti di climatizzazione al lato d'ingresso del rack in un modo altamente efficiente.
CADEEfficienza aziendale media del Data Center.
CapExSpese di capitale, il costo di acquisto di beni strumentali.
Impronta di carbonio Misura del volume di anidride carbonica generata dalle attività aziendali, di solito misurato in tonnellate.
CFAAssegnazione dell'impianto operatore o assegnazione dell'impianto circuito.
CFD Fluidodinamica computazionale, una tecnica di analisi numerica comunemente utilizzata nell'analisi del flusso d'aria nei data center.
CFMPiedi cubi al minuto, un'unità di velocità di flusso, comunemente utilizzata per quantificare il flusso d'aria.
CFRRevisione fattibilità capacità
RefrigeratoreUn'unità composta da un compressore, una sezione di condensazione e una sezione di espansione. Le sezioni di condensazione e di espansione usano quasi sempre acqua o glicole come mezzo di trasferimento del calore al resto del sistema; primario ad acqua/glicole sul lato condensazione e secondario ad acqua sul lato espansione.
Raffreddamento accoppiato in prossimitàTecnologia di raffreddamento che è installata accanto ai rack dei server, riducendo al minimo il percorso che l'aria deve percorrere per andare dall'unità di raffreddamento alle apparecchiature IT e ritornare all'unità di raffreddamento.
CMRRichiesta di manutenzione critica
COModifica ordine
CoECoefficiente di efficacia. Parametro dell'Uptime Institute basato sul coefficiente di efficienza del modello Nash-Sutcliffe.
Corridoio freddoUn corridoio dove la parte anteriore dei rack è rivolta verso il corridoio. Un flusso d'aria refrigerata viene convogliato nel corridoio così che possa raggiungere nella maniera più efficiente la parte anteriore dei rack.
Punto freddoUna zona dove la temperatura dell'aria ambiente è sotto i livelli desiderati. In genere è causato da una gestione inefficace del flusso d'aria che richiede una temperatura più bassa di quella che sarebbe necessaria con un'adeguata gestione del flusso d'aria.
ColoColocation
ContenimentoL'utilizzo di lunghe tende o plastica rigida per mantenere una barriera fisica tra un corridoio caldo e uno freddo. Mantenere l'aria calda di scarico lontano dalla presa d'aria dei rack dei server è un punto cruciale per rendere più efficiente qualsiasi data center.
Torre di raffreddamentoUn dispositivo che raffredda l'acqua attraverso l'evaporazione diretta di una parte dell'acqua. L'acqua viene pompata nella parte superiore della torre di raffreddamento e viene fatta scorrere giù, passando sopra uno riempimento, in genere tamponi o strisce, e poi raccolta in una vasca nella parte inferiore della torre di raffreddamento. Per mezzo di ventole nella parte superiore della torre l'aria viene aspirata dai lati e passando sopra il riempimento causa l'evaporazione dell'acqua che raffredda l'acqua residua. La temperatura dell'acqua nella vasca è controllata variando la velocità delle ventole. L'acqua nella vasca viene quindi utilizzata per raffreddare la sezione di condensazione di un chiller o per raffreddare il circuito secondario direttamente tramite uno scambiatore di calore (vedere economizzatore lato acqua).
COPCoefficiente di prestazione; utilizzato per valutare l'efficacia delle pompe di calore o delle unità di raffreddamento. È il rapporto tra il carico su un'unità di raffreddamento e l'energia che utilizza.
CRSala computer
CRACCondizionatore della sala computer, che utilizza refrigerante e un compressore. Il raffreddamento dell'aria nel data center è ottenuto con un flusso d'aria sopra serpentine di evaporazione dove il refrigerante viene "direttamente espanso" (Vedi DX).
CRAHGestore dell'aria della sala computer, che utilizza acqua refrigerata che passa attraverso uno scambiatore di calore per raffreddare l'aria che scorre sopra lo scambiatore di calore.
CRDDocumento dei requisiti del cliente
Carico criticoApparecchiatura informatica il cui uptime è critico, e in genere supportata da un gruppo di continuità.
CSIIndice di infiltrazione di alimentazione fredda, quantifica l'ammontare di aria calda che si mischia con aria fredda in ingresso prima di entrare nel rack.
CSMManager per il successo dei clienti (precedentemente noto come manager per il servizio ai clienti)
CTTrasformatore di corrente, un dispositivo utilizzato per trasformare la corrente elettrica da un livello a un altro con un rapporto specifico. Ad esempio, un trasformatore di corrente 5000:5 trasforma corrente sul lato primario in corrente sul lato secondario con un rapporto di 1000:1. I CT in genere vengono utilizzati per trasformare grandi correnti in correnti molto più piccole in modo da utilizzare apparecchiatura di misurazione standard per la maggior parte dei circuiti, misurando la corrente secondaria invece della grande corrente primaria.
CUEEfficienza d'uso di carbonio, un parametro definito da Green Grid, che è una misura della sostenibilità di un data center in termini di emissioni di carbonio specifiche per quel data center. Il CUE è calcolato dividendo il "totale delle emissioni di CO2 causate dall'energia totale del data center" per il "consumo di energia dell'apparecchiatura informatica IT". Un modo alternativo per calcolare il CUE è moltiplicando il PUE annuale del data center per il fattore di emissioni di carbonio della regione come determinato dall'EPA. L'unità di misura del CUE è chilogrammi di anidride carbonica per il chilowattora.
Cutout Un'area aperta
CW Acqua refrigerata
CXEsperienza del cliente (Customer Experience)
D/HDeumidificazione/umidificazione (Dehumidifying/Humidifying)
DCData center
DCCorrente continua. Un tipo di corrente in cui la potenza che viene erogata rimane costante nel tempo. Benché sia leggermente più efficace della CA, se utilizzata tra la parte con CC dell'UPS e gli alimentatori nelle apparecchiature IT, la CC non ha conquistato ampia accettazione nei data center moderni.
DCiEData Center infrastructure Efficiency. Parametro sviluppato da Green Grid, l'efficienza dell'infrastruttura del data center è un parametro di efficienza calcolato dividendo il consumo di energia di apparecchiature IT per il consumo di energia dell'intero data center. Questo parametro è l'inverso del PUE.
Dead BandTecnica di controllo che impedisce l'oscillazione o l'inutile circolazione di una variabile controllata. Nel raffreddamento del data center, in genere si applica all'azione del CRAC o CRAH rispetto al punto di regolazione. Una certa quantità di dead band attorno al punto di regolazione impedisce l'inutile circolazione della valvola del compressore o dell'acqua refrigerata.
Delta TLa differenza di temperatura di un dispositivo. Gli esempi includono la differenza di temperatura tra l'ingresso e l'uscita dell'apparecchiatura IT o tra l'ingresso e l'uscita di un'unità di un'unità di raffreddamento (CRAC o CRAH). Delta T, flusso d'aria e dissipazione termica sono correlati: dissipazione termica = flusso d'aria x delta T x calore specifico dell'aria.
Punto di rugiadaLa temperatura a cui l'aria raggiunge la saturazione di vapore acqueo. Il punto di rugiada è costante per una specifica quantità di acqua in una specifica quantità di aria, mentre l'umidità varia con la temperatura. Le ultime specifiche ASHRAE per condizioni ambientali del data center includono un limite massimo di umidità basato sul punto di rugiada.
Refrigeranti a seccoUno scambiatore di calore liquido/aria è un radiatore sopra cui viene soffiata aria tramite ventilatori. Utilizzato in genere come dispositivo di espulsione del calore per condensatori ad acqua o glicole, può essere utilizzato anche come dispositivo di espulsione del calore per serpentine raffreddate a liquido in un AHU in condizioni ambientali adeguate.
Temperatura a bulbo seccoLa temperatura dell'aria misurata con un termometro a bulbo secco, tale che il raffreddamento evaporativo non ha alcun effetto. In genere abbinata ad una lettura a bulbo umido che include l'effetto di raffreddamento evaporativo per determinare l'umidità relativa.
DWDMDense Wavelength Division Multiplexing
DX Espansione diretta (Direct Expansion). Si riferisce all'uso di refrigerante espanso direttamente in batterie evaporanti nell'approvvigionamento del flusso dell'aria di un condizionatore.
ECEECarrier Ethernet Exchange™ di Equinix
ECOEquinix Customer One. Piattaforma di livello aziendale per semplificare e standardizzare il modo di lavorare con i nostri clienti.
EconomizzazioneModo di utilizzare l'ambiente locale intorno al data center per agevolare il raffreddamento del carico IT con mezzi naturali anziché utilizzare ulteriore energia. Ci sono due tipi comuni di economizzazione: economizzazione d'aria ed economizzazione d'acqua; talvolta indicati come COLLEGAMENTO. L'economizzazione offre grandi vantaggi a chi può usufruirne, grazie alla grande opportunità di risparmio energetico.
ECPPortale clienti Equinix
EDEquinix Diretto
EFCCabinet completi equivalenti (Equivalent Full Cabinets). Il numero di cabinet completi che esisterebbero se tutte le attrezzature nel data center venissero concentrate in cabinet completi.
EISSistemi informativi aziendali (Enterprise Information Systems)
EMEAEuropa, Medio Oriente, Africa
EOCCentro operativo Equinix
EQIXEquinix
ESDScarica elettrostatica (Electrostatic Discharge), o più comunemente "scarica statica".
ESDEquinix Service Desk, ora noto come Global Service Desk (GSD)
DGradi Fahrenheit.
FGGruppo funzionale (Functional Group)
FOCFirm Order Commitment
fSnDSwitch e dati precedenti (Former Switch and Data)
Ft2 Piedi quadrati, unità di superficie.
GAMAccount manager globale (Global Account Manager)
GCCServizio clienti globale (Global Customer Care)
GCPPortale clienti globale (Global Customer Portal). Riferito anche al Portale clienti Equinix (ECP: Equinix Customer Portal).
GPLLibreria di processo globale (Global Process Library)
GPMGalloni al minuto, unità della velocità di flusso.
GPOOrganizzazione di processo globale (Global Process Organization)
GSDGlobal Service Desk, precedentemente noto come Equinix Service Desk (ESD)
GTSGlobal Technology Services (noto anche come IT)
HACContenimento con corridoio caldo (Hot Aisle Containment), sistema che indirizza l'aria calda dal lato di uscita dei rack ai condotti di scarico dell'impianto di climatizzazione in un modo altamente efficiente.
Distorsione armonicaDistorsione nella forma d'onda di tensione di linea. Qualsiasi forma d'onda ciclica può essere descritta come la somma di sinusoidi di varie grandezze che sono multipli interi della frequenza principale (60 Hz, 120 Hz, 180 Hz, ecc.). Le armoniche sono spesso il risultato del carico non lineare del sistema di distribuzione di potenza dovuto alla natura di stato solido degli alimentatori. Le armoniche sono dannose per l'efficienza e la capacità delle attrezzature che forniscono energia e delle attrezzature rotanti per via delle aumentate perdite di correnti parassite e coppie di frequenza non-fondamentale.
HDGZincato a caldo (Hot Dipped Galvanized).
Scambiatore di caloreDispositivo utilizzato per trasferire l'energia termica da un mezzo a un altro. Usi comuni di scambiatori di calore sono scambiatori di calore acqua/aria in unità di trattamento dell'aria, scambiatori di calore a piastre e a telaio in economizzatori, ecc.
Corridoio caldoUn corridoio dove la parte posteriore dei rack è rivolta verso il corridoio. L'aria di scarico riscaldata dall'attrezzatura nei rack entra in questo corridoio e viene quindi diretta verso le bocche di scarico del CRAC.
Punto caldoUn'area, in genere correlata a un rack o un set di rack, dove la temperatura dell'aria dell'ambiente supera i livelli accettabili. In genere causato dalla scarsa gestione del flusso d'aria (insufficiente fornitura di aria fredda o eccesso di ricircolo).
HpCavalli (Horsepower)
HPDAlta densità di potenza (High Power Density)
HPDCHigh-Performance Data Center, data center con carico di kW sopra la media, in genere maggiore di 10kW/rack
HOra
HVACSistema di riscaldamento, ventilazione e aria condizionata (Heating, Ventilation and Air Conditioning system), l'insieme dei componenti utilizzati per condizionare l'aria degli interni, compreso riscaldamento e raffreddamento delle macchine, nonché dei condotti e dei relativi dispositivi di flusso d'aria.
IBBase installata (Installed Base)
IBCCCross Connect intra-edificio (Intra-Building Cross Connect)
IBIDCondotto interno intra-edificio (Intra-Building Inner duct)
IBXData center International Business Exchange™ (IBX®) di Equinix
IBXflexSpazio ufficio
ICEInternet Core Exchange
IDFStruttura di distribuzione intermedia (Intermediate Distribution Frame)
IEEEInstitute of Electrical and Electronics Engineers
IMResponsabile dell'implementazione (Implementation Manager)
Aria in ingressoL'aria che entra nell'attrezzatura cui si fa riferimento. Per impianti di climatizzazione, è l'aria riscaldata che rientra per essere raffreddata, chiamata anche aria di scarico. Per rack e server, è l'aria raffreddata che entra nell'attrezzatura.
Raffreddamento in lineaTecnologia di raffreddamento installata tra rack di una linea che aspira aria calda dal corridoio caldo e fornisce aria fresca al corridoio freddo, riducendo al minimo il percorso dell'aria (vedi raffreddamento monoblocco).
IPInternet Protocol, tecnologia di comunicazione che utilizza internet per le comunicazioni.
IRRapporto sull'incidente (Incident Report)
IRSpettro infrarosso utilizzato da tecnologie di imaging termico.
IXPpunto di interscambio (IXP)
JVMJava Virtual Machine, interprete Java. Software che converte il linguaggio intermedio di Java in linguaggio eseguibile dalla macchina.
kBTUChilo BTU, mille BTU (vedasi BTU – unità termica britannica).
kCFMChilo CFM, mille CFM (vedasi CFM – piedi cubi al minuto).
kVKilovolt, mille volt, (vedi V).
kVAKilovolt Ampere = tensione x corrente (amperaggio) (vedi VA).
KVMTastiera, Video, Mouse (Keyboard, Video, Mouse). Tecnologia di interfaccia che consente agli utenti di accedere a più server in remoto da uno o più siti KVM. Talvolta può anche significare Kernel base Virtual Machine: una versione di Java Virtual Machine per piccoli dispositivi con memoria limitata.
kWKilowatt
kWhKilowatt ora
Raffreddamento latente Il processo di condensazione dell'acqua dall'aria, facendo poi evaporare l'acqua in un secondo momento. L'energia viene ceduta dall'acqua durante la condensazione. Se l'acqua viene fatta evaporare successivamente (ad esempio da un vassoio di gocciolamento), la quantità di energia utilizzata per far evaporare l'acqua è la stessa di quella ceduta dal vapore acqueo alle apparecchiature di raffreddamento quando questo era condensato. Il raffreddamento si verifica più tardi nel tempo, da qui il nome "raffreddamento latente". In un sistema in cui l'acqua condensata viene pompata o drenata, il raffreddamento che può derivare dall'evaporazione non raffredda l'ambiente dove è avvenuta la condensazione, quindi la capacità di raffreddamento utilizzata condensando il vapore acqueo è energia sprecata.
Capacità di raffreddamento latenteCapacità di raffreddamento legata alla temperatura a bulbo umido e agli oggetti che producono condensazione.
LECVettore di scambio locale (Local Exchange Carrier)
Rumore di lineaDistorsioni sovrapposte sulla forma d'onda di alimentazione che possono causare interferenze elettromagnetiche.
Raffreddamento a liquidoTermine generico usato per riferirsi alla tecnologia di raffreddamento che utilizza un liquido per evacuare il calore. Nei data center, le due forme principali di evacuazione del calore sono a liquido (acqua refrigerata) e a refrigerante (DX).
LOALettera di autorizzazione
CaricoLa richiesta posta su un sistema, in genere utilizzato per descrivere la richiesta elettrica sul sistema di alimentazione elettrica o la richiesta di raffreddamento sull'impianto di raffreddamento. Le unità di misura sono di potenza come kW, BTU/h, oppure tonnellate, ecc.
MACDSpostare, aggiungere, modificare, eliminare (Move, Add, Change, Delete)
MAHGestore dell'aria di compensazione (Makeup Air Handler). Unità che condiziona e trasporta aria esterna in uno spazio occupato.
Aria di compensazioneL'aria condizionata fornita da un MAU o da un MAH.
MAUUnità di trattamento dell'aria di compensazione (Makeup Air Unit), sinonimo di MAH.
Tasso massimo di variazione della temperaturaUno standard ASHRAE (American Society of Heating, Refrigerating e Air-Conditioning Engineers) stabilito per garantire temperature dell'aria stabili. Lo standard è 9 gradi F all'ora.
MCConvertitore media
MDFStruttura di distribuzione principale (Main Distribution Frame)
MERVValore minimo di efficienza rilevata (Minimum Efficiency Reporting Value), ASHRAE 52.2, per la filtrazione di aria misurato in dimensione del particolato
MLPEScambio di peering multi-laterale (Multi-Lateral Peering Exchange)
MMFFibra multimodale (Multi Mode Fiber)
MMRMeet Me Room
MPOEPunto di ingresso minimo (Minimum Point of Entry)
CRMCanone ricorrente mensile (Monthly Recurring Charge)
MRRRicavo ricorrente mensile (Monthly Recurring Revenue) (interpretazione di MRC per uso interno)
N+1Il necessario più uno. Concetto di ridondanza di configurazione della capacità che include la capacità utilizzata più un ulteriore dispositivo per permettere le operazioni continuate nonostante eventuali guasti a un sistema nella configurazione.
NEBSIl sistema di costruzione delle attrezzature di rete (Network Equipment-Building System) identifica le linee guida applicate agli impianti di telecomunicazione.
NNIInterfaccia network to network (Network to Network Interface)
No.Numero
NOCCentro operativo di rete (Network Operations Center)
Capacità di raffreddamento nominaleLa capacità di raffreddamento totale dell'impianto di climatizzazione include la capacità di raffreddamento latente e la capacità di raffreddamento sensibile.
NPA/NXXPrefisso e prime 3 cifre di un numero di telefono
CNRCanone non ricorrente
NSEIngegneria di supporto di rete (Network Support Engineering)
NTPNetwork Time Protocol
OMGestione degli ordini (Order Management)
OpExSpese operative (Operating Expense). Le spese in corso relative al funzionamento del data center.
Eccessivo raffreddamentoSituazione in cui l'aria viene raffreddata sotto livelli ottimali. In genere utilizzato in riferimento alla temperatura di entrata del rack.
PDUUnità di distribuzione elettrica (Power Distribution Unit). In genere si riferisce a una delle due attrezzature nella catena di fornitura di energia elettrica. Una è la combinazione trasformatore / pannello interruttore, che viene spesso utilizzata tra un UPS che fornisce voltaggio superiore a quello utilizzato da apparecchiature IT e il cabinet. L'altra è la più piccola "presa multipla" come dispositivo utilizzato all'interno del rack per distribuire energia alle apparecchiature IT.
PFIl fattore di potenza (Power Factor) rappresenta la parte di potenza apparente che è potenza effettiva. Il fattore di potenza è determinato dal carico di componenti non-resistivi (induttori e condensatori) su un sistema di alimentazione a CA. Questi componenti assorbono corrente fuori fase di 90 gradi con una tensione che non fornisce alcuna potenza effettiva. Il sistema di erogazione di elettricità che dovrebbe deve trasmettere questa corrente (così come tutta la corrente che si traduce in potenza effettiva fornita), non svolge alcun lavoro utile. Le compagnie elettriche spesso addebitano una penalità per carichi che hanno un fattore di potenza significativamente lontano dall'1,0 poiché la dimensione dell'attrezzatura da installare dipende dalla corrente totale fornita, ma la normale fatturazione si basa sulla potenza effettiva erogata.
PHFase (Phase). Termine che descrive la relazione tra forme d'onda che variano più volte che hanno una frequenza costante ma differiscono nella posizione rispetto al tempo. Utilizzato anche in riferimento al numero di tensioni sinusoidali che costituiscono l'erogazione di potenza a un dispositivo. Le più comuni sono trifase e monofase. La monofase è costituita da 2 conduttori tra i quali è presente una tensione sinusoidale. La trifase è un insieme di 3 o 4 conduttori. Nel caso di 3 conduttori, tra 2 qualsiasi dei conduttori esiste una tensione sinusoidale di grandezza e frequenza costante ma di relazione differente rispetto al tempo. In un sistema a 4 fili esiste la stessa tensione tra i conduttori "caldi", così come in quello a 3 fili, ma inoltre tra uno qualsiasi dei tre conduttori "caldi" e il quarto conduttore neutro esiste una tensione che è più piccola di un fattore pari alla radice quadrata di tre rispetto alla tensione tra uno qualsiasi dei conduttori "caldi". Un esempio di questo è un sistema trifase 208/120. Tra uno qualsiasi dei tre conduttori "caldi" ci sono 208 volt, mentre tra uno qualsiasi dei conduttori "caldi" e il conduttore neutro ci sono 120 volt.
Piastre e telaioTipo di scambiatore di calore comunemente usato nei sistemi acqua/acqua. È costituito da una serie di piastre sostenute da un telaio attraverso cui ci sono 2 percorsi per l'acqua adiacenti ma separati. Gli scambiatori di calore a piastre e a telaio sono facili da dimensionare grazie all'installazione di componenti aggiuntivi, e la manutenzione avviene semplicemente tramite smontaggio.
PlenumCamera ricevente utilizzata per dirigere il flusso d'aria.
PMProject Manager
PMOProject Management Office
PNIInterfaccia di rete privata (Private Network Interface)
POCPunto di contatto (Vedi SPOC)
PaloFila di prese elettriche alimentate da un PDU.
Posizione del paloPresa elettrica su un palo.
POTSVecchio servizio telefonico
PPPPolicy, procedure, processi
Differenziale di pressioneLa differenza di pressione tra due posizioni nel data center. Flussi d'aria da zone di pressione più elevate a zone di bassa pressione. Spesso il differenziale di pressione tra il plenum sotto il pavimento e lo spazio sopra il pavimento è controllato variando la velocità dei ventilatori che forniscono aria al plenum sotto il pavimento. Questo consente l'aggiunta di piastrelle per pavimenti ventilati senza intaccare l'aria erogata alle piastrelle per pavimenti ventilati esistenti, così che possa essere aggiunto ulteriore carico IT sul pavimento senza disturbare la regolazione del pavimento esistente.
Ciclo primarioSi riferisce al ciclo dell'acqua che raffredda il lato del condensatore di un refrigeratore. Questo ciclo è raffreddato da refrigeranti a secco o torri di raffreddamento.
PTTrasformatore di corrente (Potential Transformer). Dispositivo utilizzato per trasformare la corrente elettrica da un livello a un altro con un rapporto specifico. Ad esempio, un trasformatore di corrente 480:120 trasforma corrente sul lato primario in corrente sul lato secondario con un rapporto di 4:1. I CT in genere vengono utilizzati per trasformare grandi correnti in correnti molto più piccole in modo da utilizzare apparecchiatura di misurazione standard per la maggior parte dei circuiti, misurando la corrente secondaria invece della grande corrente primaria.
PUUnità monoblocco (Packaged Unit). Unità trattamento aria costituita da un dispositivo completo fornito pronto per l'uso, piuttosto che da un dispositivo personalizzato assemblato sul posto.
QOHQuantità disponibile (Quantity on Hand)
RAHImpianto per il ricircolo dell'aria (Recirculation Air Handler). Dispositivo che fa circolare l'aria ma non la raffredda.
Pavimento sopraelevatoPavimentazione in metallo su montanti che crea un plenum per il flusso d'aria e il cablaggio, sinonimo di RMF.
RicircoloAria che fuoriesce da apparecchiature IT e viene quindi reimmessa nella stessa apparecchiatura o in un'altra apparecchiatura IT senza essere raffreddata. In genere è causato da scarso controllo del flusso d'aria dovuto alla mancanza di pannelli, a spazi tra le file, o a un insufficiente apporto d'aria, ecc.
Aria di ritornoL'aria riscaldata che torna negli impianti di climatizzazione.
RFIInterferenza di radiofrequenza. (Radio Frequency Interference)
RhUmidità relativa (Relative Humidity)
RMFPavimento sopraelevato in metallo (Raised Metal Floor). Termine alternativo per "pavimento sopraelevato".
ROIUtile sul capitale investito (Return on Investment). Misura del denaro che guadagna un'entità come percentuale del valore totale dei suoi beni che sono investiti.
RPMGiri al minuto (Revolutions per Minute). Unità di velocità angolare.
RPPQuadri bordo macchina (Remote Power Panel)
RTUUnità rooftop (Rooftop Unit). Unità trattamento aria progettata per uso esterno e montata su un tetto.
S+SSistema più sistema
SCFMPiede cubo al minuto standard (Standard Cubic Feet per Minute), la portata volumetrica di un gas corretta a condizioni standard di temperatura, pressione e umidità relativa.
SESales Engineer
Ciclo secondarioSi riferisce all'acqua che viene utilizzata per raffreddare gli scambiatori di calore nelle AHU e viene raffreddata tramite l'unità di espansione in un refrigeratore.
Raffreddamento sensibileL'azione di abbassare la temperatura dell'aria a bulbo secco senza che si formi la condensa.
Set PointIn un sistema di controllo, il valore con cui confrontare la variabile che viene controllata. I set point di temperatura e umidità sono comuni nel sistema di raffreddamento di un data center.
SHSMART HANDS
Ciclo breve (Short Cycling)Flusso di aria refrigerata che torna all'unità di raffreddamento senza passare dalle apparecchiature IT, detto anche bypass.
SLAContratto sul livello di servizio (Service Level Agreement)
SLOObiettivo del livello di servizio (Service Level Objective)
SMEEsperto in materia (Subject matter expert)
SMFFibra monomodale (Single Mode Fiber)
SOPProcedura operativa standard (Standard Operating Procedure)
SOWAllegati tecnici (Statement of Work)
SPOCPunto di contatto singolo (Single Point of Contact). Vedi POC.
SRRichiesta di assistenza (Service Request)
STORflexSpazio di storage
STSCommutatore di trasferimento statico (Static Transfer Switch). Dispositivo a stato solido che trasferisce l'alimentazione da una fonte a un'altra, ad esempio dall'utilità in ingresso a un generatore.
SottopavimentoSpazio aperto sotto un pavimento sopraelevato di computer, chiamato anche plenum sottopavimento.
Aria di alimentazioneL'aria raffreddata emessa dagli impianti di climatizzazione.
TCECoefficiente di efficacia Triton (Triton Coefficient of Effectiveness). Parametro di efficienza del data center sviluppato dall'Uptime Institute, sinonimo di UCE. (vedi anche CoE)
TCYTelecity
TermistoreTipo di resistore con resistenza variabile in base alla sua temperatura.
TIATelecommunications Industry Association
TSAAccordo sui servizi di transizione (Transition Services Agreement)
UUnità di spazio in un rack, uguale a 1,75". La dimensione verticale di rack e apparecchiature IT viene spesso indicata in "U", ad esempio 42U.
UCECoefficiente di efficacia Upsite (Upsite Coefficient of Effectiveness). Parametro di efficienza del data center sviluppato dall'Uptime Institute, sinonimo di TCE. (vedi anche CoE)
UPSGruppo di continuità (Uninterruptible Power Supply). Dispositivo disposto in serie con l'erogazione di energia dall'utilità che contiene l'immagazzinamento di energia così che l'erogazione di energia dall'UPS sia continua anche quando l'utilità di alimentazione viene rimossa. Mentre l'immagazzinamento di energia su batteria è il più comune, quello su volano sta conquistando popolarità per via dei costi di manutenzione ridotti.
VVolt, unità di misura del potenziale elettrico.
VAVoltampere, unità di potenza apparente. Nei circuiti a CA, la grandezza della tensione attraverso un circuito volte la corrente attraverso il circuito è la potenza apparente. Includendo una rappresentazione dell'angolo tra le due forme d'onda sotto forma di fattore di potenza (vedi PF), portano alla potenza effettiva.
VFDVariatore di frequenza (Variable Frequency Drive). Dispositivo che fornisce corrente alternata di frequenza variabile, in genere utilizzato per controllare la velocità dei motori asincroni. Nel data center è comune variare la velocità delle ventole, delle pompe e dei refrigeratori.
VNIInterfaccia di rete virtuale (Virtual Network Interface)
VZVerizon
W Watt. Unità di potenza comunemente usata quando si parla di elettricità, i watt sono il prodotto di potenziale (volt, vedi V) e corrente (ampere, vedi A). Se corrente e tensione sono alternati, il rapporto tra watt, volt e ampere include il fattore potenza (vedi PF), watt = volt x ampere x PF.
Economizzatore watersideSistema che utilizza un'origine diversa da un refrigeratore per raffreddare l'acqua nel circuito secondario utilizzato dalle AHU. Questo in genere consiste di un refrigerante a secco o di una torre di raffreddamento, tubazioni, valvole e, nel caso di una torre di raffreddamento, include anche uno scambiatore di calore poiché l'acqua del circuito secondario viene trattata in modo completamente diverso rispetto all'acqua del circuito primario ed è in genere acqua molto "migliore".
Temperatura di bulbo umidoLa temperatura dell'aria misurata con un termometro a bulbo umido, cioè la temperatura a cui una superficie umida può essere raffreddata tramite evaporazione. Questa temperatura è influenzata sia dalla temperatura di bulbo secco che dal punto di rugiada dell'aria. L'aria più secca ha una bassa temperatura di bulbo umido. Si tratta di un vincolo di progettazione quando si utilizzano torri di raffreddamento o pannelli evaporativi nel processo di raffreddamento.
WgPollici di colonna d'acqua. Unità di pressione basata sull'altezza di una colonna d'acqua sostenuta dal differenziale di pressione tra la parte superiore e quella inferiore della colonna. 1 pollice wg = .036 psi.
WIPLavori in corso (Work in Progress)
Cella di lavoroL'area di un rack e la relativa area immediatamente davanti e dietro il rack. I rack standard sono larghi 2 piedi (60 cm) e profondi 4 piedi (1,2 m). I corridoi standard sono larghi 4 piedi (1,2 m), quindi la metà di quello spazio è l'area di lavoro per un determinato rack. Questo si traduce in una cella di lavoro standard di 16 piedi quadrati (1,5 mq). Le effetive dimensioni della cella di lavoro variano con il design del data center.
WPSFWatt per piede quadrato (Watts per Square Foot). Unità di densità di potenza. In un data center, è un termine che si riferisce al carico totale in un determinato spazio diviso per l'area totale di quello spazio. Si tratta di un parametro di design per la capacità totale dei sistemi di raffreddamento e di alimentazione e viene utilizzato in combinazione al punto di carico (la quantità di carico in uno spazio piccolo come un rack).
WUEEfficacia dell'utilizzo dell'acqua (Water Usage Effectiveness). Parametro di sostenibilità definito da The Green Grid che misura l'acqua utilizzata in loco per le operazioni dei data center, incluse l'umidificazione e l'evaporazione in loco per il raffreddamento o la produzione di energia. Il WUE è calcolato dividendo il "consumo idrico annuo" per il "consumo di energia dell'apparecchiatura informatica IT". Le unità di WUE sono litri/kilowattora (L/kWh).
Z-Side DemarcCliente che non effettua ordini (spesso, ma non sempre, un carrier)
Glossario Equinix| Centro risorse clienti di Verizon